Disastro Digitale all’Italiana (Agenda digitale)

Area dedicata alle proposte o modifiche di legge.

Disastro Digitale all’Italiana (Agenda digitale)

Messaggio da leggereda Umby64 » 03/05/2018, 11:13

Disastro Digitale all’Italiana (Agenda digitale)

L’agenda digitale ha creato caos e peggioramenti dei servizi al cittadino, con tutta una serie di errori e complicazioni che il legislatore non ha considerato.
Digitalizzare il sistema Italia è una ottima cosa, ma va fatto con criterio, prevedendo una serie di varianti per non peggiorare e complicare la vita ai cittadini. In primis, le persone anziane non sono capaci ad usare i computer.

Entriamo nel dettagli con alcuni esempi del disastro digitale:

Come molti sanno ora c’è la carta d’identità digitale e non rinnovano la cartacea. Tutto sembrerebbe normale, ma entriamo nel dettaglio della pratica: al comune di Roma, quando scade la carta d’identità, ti danno l’appuntamento dopo tre mesi circa, se vai a prenotare prima della scadenza non ti prenotano. Quindi in pratica si rimane tre mesi senza documenti d’identità. Non è finita, in automatico con il documento scaduto, la posta ti blocca il conto corrente e la carta bancomat;
La domanda è, gli amministratori lo sanno che centinaia di persone rimangono senza soldi per mangiare ?.
Non è finita qui, quando rinnovi la carta d’identità in digitale, ti rilasciano un foglio sostitutivo e il documento te lo danno dopo sette/dieci giorni, nel foglio timbrato e autenticato dal Comune, manca la data di scadenza del documento e se vai a sistemare il tuo conto corrente ti dicono che non è valido.
Sarebbe semplice rimediare ha questo “Disastro digitale”, basterebbe prevedere il rinnovo momentaneo del documento cartaceo per il solo periodo della durata della pratica digitale, ma non lo fanno.

Altro Disastro digitale:
Al Comune di Roma, i dipendenti del comune e i precari dipendenti del comune, ad esempio, molti insegnanti delle scuole, sono obbligati a comprarsi il computer, la stampante e lo scanner, perché il comune ha digitalizzato e non rilasciano il cartaceo ai lavoratori, solo documenti elettronici digitali sul portale del comune, ad esempio: comunicazioni al personale, buste paga, CUD, richieste di ferie, permessi ecc. I dipendenti sono costretti ha comprarsi le attrezzature elettroniche o andare in copisteria e spendere un euro a foglio per la stampa dei vari documenti.

Altro Disastro digitale:
Al Comune di Roma, se vai in circoscrizione a fare un documento, ad esempio certificato di residenza, con il digitale ci vuole il doppio del tempo e almeno due giorni di ferie, prima fai la fila per prenotare, poi devi tornare un altro giorno e fare un'altra fila per fare il certificato che ti serve. Non è finita, sul retro del foglio, che devi compilare per la richiesta del certificato, devi anche sbarrare la motivazione a cosa ti serve, molti sbarrano a caso, perché altrimenti te lo fanno in carta da bollo e si paga 22 euro circa, contro i 20 centesimi circa del carta semplice.


Scarica il documento in pdf: Disastro Digitale all’Italiana (Agenda digitale)
Prima di fare o dire qualsiasi cosa, Assicurarsi di avere acceso il cervello.
Se ti piace, Visita gli sponsor e iscriviti gratis
Avatar utente
Umby64
Moderatori globali
Moderatori globali
 
Messaggi: 8878
Iscritto il: 17/08/2009, 13:25

Torna a Leggi e Proposte di leggi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite